Alleva la speranza

Keep it All

1.614

raccolti su € 15.000

9

Sostenitori

94

Giorni restanti

Acquasanta Terme, Marche, Italia

il progetto

Mi chiamo Angela Catalucci, ho 51 anni e la mia azienda agricola è ad Acquasanta Terme (Ap), nella frazione di Cagnano. L’allevamento di pecore è il cuore dell’azienda.


Con il sostegno di "Alleva la speranza" vorrei acquistare una recinzione anti-lupo per le mie pecore e dei mangimi biologici.


LA MIA AZIENDA

L’azienda era già attiva grazie a mio suocero, trent’anni fa. Quando si è ammalato sono subentrata io. Accanto a me mio marito e i bambini piccoli che oggi sono cresciuti: oggi Alessio ha 26 anni, Valeria 24, Andrea 7 anni. Mio marito, che purtroppo non c’è più, faceva giardinaggio alla forestale, la ripulitura degli abeti, il taglio della legna.


Il mio allevamento è composto da 100 pecore e da una dozzina di mucche e vitelli. Mi dedico anche alla produzione del formaggio pecorino


IL TERREMOTO

Il 24 agosto è crollata la stalla delle mucche e la casa è diventata inagibile. Durante la scossa ci ha salvati il tetto nuovo, lo avevamo rifatto 5-6 anni prima. Ovviamente, con la scossa del 30 ottobre, il danno è diventato ancora più grave. A quel punto non siamo più rientrati a casa: mio marito che era molto malato ed entrava e usciva dall’ospedale, se ne è andato il 22 febbraio 2017.

Il modulo abitativo che ci era stato consegnato, senza allacci, a dicembre, è diventato la mia nuova casa solo in primavera. Prima siamo rimasti a vivere da mia cognata. La Regione ci ha dato una stalla provvisoria, una tensostruttura: il mio obiettivo è spostare lì le pecore, perché anche la loro stalla è stata danneggiata.

IL PROGETTO

Vorrei concentrare i miei sforzi solo sull’allevamento ovino, vendendo le mucche. Una volta avvenuto questo passaggio, l’obiettivo è trasformare la stalla provvisoria delle mucche in una per l’allevamento delle pecore. Grazie ad "Alleva la speranza" vorrei realizzare una recinzione anti-lupo per le mie pecore e avere un sostegno per il sostentamento degli animali.


Il contributo della campagna mi permetterebbe di conservare l’attuale numero di capi bestiame e migliorare la qualità dei mangimi utilizzati per alimentarli, alzando anche la qualità dei prodotti.

Dove

Condividi